Amanti di colazioni e brunch, UNITEVI! é arrivato ad Ostiense il locale perfetto per voi.

C’era una volta una danese e un calabrese. No, non è l’inizio di una barzelletta, ma della bellissima storia di Marigold, la nuova micro bakery che ha aperto nel cuore di Ostiense.

Lei – Sophie – pastry chef e autodidatta nella panificazione (si occupa di dolci e pagnotte), lui – Domenico – chef dell’American Academy. Una coppia vincente, quindi, sia nel lavoro che nella vita privata.

Condividono da anni l’amore per la cucina e l’accoglienza e, dopo una prima esperienza di home restaurant nella loro dimora romana, hanno fatto il grande salto, aprendo il loro locale.

Il Locale

Se dovessi descrivere con una parola il design di Marigold – sarò anche banale – ma sarebbe, senza dubbio, hygge. D’altronde le origini nordiche della biondissima padrona di casa non mentono.

Quello di hygge è un concetto un po’ complesso da spiegare, poiché in realtà ne comprende molti altri tutti insieme. In soldoni ha a che vedere con l’arte dell’accoglienza, del sapersi godere i piaceri della vita, condividendoli con le persone care. Anche noi posticine ci sentiamo decisamente hygge, sarà per questo che è stato amore a prima vista con il nuovo locale di Ostiense.

Marigold è uno spazio luminoso e “pulito”, senza troppi fronzoli, ma ugualmente ospitale. Pensato e progettato direttamente da Sophie, del locale colpisce subito il grande bancone in ottone sul quale vengono esposti dolci meravigliosi e pagnottelle home-made.

La sala non dispone di molti coperti, il che la rende ancora più accogliente, riservata e familiare, ed è piena di tavolini in legno e sedie e sgabelli dal mood super retrò.

La Cucina

Marigold si definisce “Restaurant & Micro Bakery”.

Il locale, infatti, si “sdoppia”, trasformandosi anche in ristorante, grazie alla mano dello chef di Tropea Domenico Cortese.

Lui si occupa del pranzo (zuppe, contorni gourmet, sandwich con avocado e una selezione di piatti del giorno ) e della cena nel fine settimana.

Ma la vera anima di Marigold è tutta nella colazione e nel brunch. Impagabile l’atmosfera luminosa e profumata di cannella della mattina dove una selezione di dolci americani e danesi sono pronti a darvi il “buongiorno”. Cinnamon Swirl (io ne ho ordinati 3, così per dire!), omelette al formaggio, brownie, granola fatta in casa con yogurt, pane di segale con avocado, la carrot cake, ma anche la classica fetta di pane e burro (danese e home-made). Vogliamo parlare della selezione delle canoniche portate da brunch? Le egg benedict sono divine, e non vi sto nemmeno a raccontare dell avocado toast e dei pancakes, serviti con un tipico mandarino cinese, il kumquat.

Dolci e pane, poi, sono anche acquistabili a portar via, in bellissimi incarti che sono lo specchio dell’anima di Marigold.

Insomma, quello che colpisce è l’estrema cura e ricercatezza nella scelta degli ingredienti e nella preparazione. Farine Sobrino e Mulino Marino, olio Quattrociocchi e piccole aziende toscane, carne Il Poggio, ortaggi e yogurt di Zolle, erbe spontanee raccolte a Villa Pamphili.

L’atmosfera è davvero quella di una colazione/pranzo/cena a casa di amici. E, in questo caso, anche particolarmente bravi a cucinare.

Street style

Per celebrare l’atmosfera rilassata e un ancora un po’ assonnata della domenica mattina, trovo sia perfetto un bel vestito in pizzo bianco, si infila e via ed è perfetto per aggirarsi nel locale con in mano il piatto in ceramica rosa pieno di cinnamon swirls. Noi abbiamo scelto questo di Self-Portrait.

Per rendere tutto ancora più “street” (siamo pur sempre nel locale più underground di Roma) e meno impegnativo, l’ideale è abbinare il vestito al un maxi cardigan. Io sono di parte, eh, ma trovo che questo qui di Gucci sia perfetto.

Ciliegina sulla torta, un bellissimo e dorato chevalier al mignolo completa l’outfit. Ho scoperto questo nuovo brand Sarah and Sebastian e sono perdutamente innamorata di questo “pinkie finger ring” con le rose, che trovo perfetto per il mood di Marigold.

Attività

Facendo un piccolo recap:

  • Colazione e pranzo dal martedì al venerdì
  • Cena il sabato e la domenica
  • Brunch il sabato e la domenica
  • La Micro Bakery dal martedì alla domenica.

Utili da sapere

Sophie è una perfetta padrona di casa e ha curato la sua piccola Bakery in ogni minimo dettaglio.

Il progetto e la realizzazione del locale e tutta opera sua, e dobbiamo ammettere che il lavoro è stato azzeccatissimo: il grande banco in ottone si sposa divinamente con i tavolini in legno realizzati a mano dai suoi amici.

E i piatti? Come potevamo noi amanti di tutto lo stovigliame vario non amarli? Sono stati realizzati appositamente per Marigold – insieme a bicchieri, tazze e tazzine – da piccoli artigiani e ceramisti pugliesi. Inutile dire che li collezioneremmo tutti.

Non so se capita anche a voi, sarà una nostra deviazione, ma una delle tante cose che spesso ci colpiscono di un locale, è il bagno. Si, avete capito bene. Proprio il bagno. Quello di Marigold ci piace assai per il suo design ricercato e mininal. Un  punto in più, col quale si sono conquistate la nostra eterna venerazione, per l’utilizzo del sapone liquido della Aesop , non solo profumato di buono, ma anche ricco di microgranuli per un rapido e piacevolissimo scrub alle mani.

Chiara Manes

iPosticini resume

Score
Locale
Cucina
Street style
Prezzo

Marigold

Via Giovanni da Empoli 37
Ostiense
00154 Roma

Tuesday – Thursday 8 – 17
Friday 8 – 23
Saturday 9- 23
Sunday 9 – 17
Monday Closed

ciao@marigoldroma.com
+39 0687725679

Where is

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.