Un posticino che svela una sorpresa dopo l'altra o, meglio, un piano dopo l'altro...

Ci sarete sicuramente passati più di una volta nella vita sui marciapiedi dell’affollatissima e storica via dei Serpenti: negozietti vintage, botteghe di home-design, il forno storico all’angolo. Vorremmo, però, sapere chi di voi ha mai fatto caso alle vetrine minimal e alla piccola porticina, che nasconde un multistrato di attività meravigliose, del posto che vi stiamo per descrivere.

Scoperto così per caso (come spesso capita a noi posticine!), girovagando per i vicoli dell’antico Rione Monti, alla ricerca della giacca di seconda mano consigliato da un’amica, il posticino in questione è un sorprendente e delizioso “condominio” sui generis: il Condominio Monti.

Sorprendente perché? Qui lo scoprirete.

Locale

Sì, abbiamo detto sorprendente perché è proprio l’effetto WOW che si prova entrando nel lungo corridoio verde salvia e oro, con disegni dal gusto esotico alle pareti. “WOW” perché, appena ci si comincia ad orientare, dopo esser stati terribilmente rapiti da quelle stupende poltroncine liberty in velluto liscio, si capisce che non si  è entrati in un posto qualsiasi. No no, si è dentro un vero e proprio condominio, con tanto di portineria, tromba delle scale e terrazza condominiale, che nasconde tanto altro.

Dove siamo finite? Di sicuro in un bellissimo posticino.

Il concetto che c’è dietro al Condominio Monti è speciale ed è rappresentato alla perfezione nella suddivisione della sua struttura: al piano terra troviamo una fantastica hall (dalla quale è gestito l’intero funzionamento di questo atipico condominio), il bistrot MAGASIN per un pranzo fugace e, a distanza di pochi metri, il ristorante OSTERIA OLIVA per una cena più chiassosa. I tre piani superiori sono dedicati alle mini suites (siamo pur sempre in un albergo, no?) ognuna con un suo carattere specifico e arredata con elementi di design inconfondibile (basti pensare ai dettagli studiati con amore in ogni ambiente, perfino una cassa vintage Marshall per sentire musica in camera) e da accostamenti cromatici inusuali.

Ma la vera chicca che non ci si aspetta da un condominio, così ben incastonato fra un palazzo e l’altro tanto da esser quasi invisibile ai passanti, è la piccola bomboniera posta sui tetti del fabbricato: la terrazza (condominiale appunto) raccolta, silenziosa e vista Colosseo (se ci si sporge un po’).

Insomma stiamo parlando di un vero e proprio boutique hotel situato in uno dei rioni storici per eccellenza della nostra città che, oltre ad offrire un favoloso ristoro per la notte, è anche e sopratutto un luogo di ristorazione dove la ricerca della qualità delle materie prime nei piatti, attenzioni verso il cliente e cocktail da sorseggiare con vista la fanno da padrone.

Quello che vi raccontiamo qui è, ovviamente, la parte ristorazione di Condominio Monti, ossia tutto quello che riguarda le coccole culinarie dei propri condomini. Ma vi ricordiamo che, essendo anche un bellissimo albergo, nulla vieta di provare il pacchetto completo e concedersi il lusso di dormire in quelle fantastiche mini suites (vedere sotto per credere).

 

Il Bistrot MAGASIN:

Entrando, si rimane letteralmente stregati dalla carta da parati un po’ bohémien e dalle tante piccole cornici multiforme appese alle pareti. Si intuisce immediatamente il tipo di ambiente in cui ci si trova: raccolto, intimo, che ricorda molto un delizioso bistrot parigino. Un mix di tavolini tondi in legno e metallo, semplici sedie retrò, divanetti blu cobalto, per non parlare poi delle fantastiche stoviglie per le entrèe (Francesca se le sarebbe portate tutte a casa!), musica giusta, personale cordiale (che non guasta mai!) e una grossa scritta rossa che campeggia sul muro dietro al bancone, come per dire “Ehi sei al MAGASIN”. 

Insomma il posticino con tutte le caratteristiche che lo contraddistinguono per esser chiamato tale, di cui noi ci innamoriamo ogni volta che ne varchiamo la soglia.

Il ristorante OSTERIA OLIVA:

L’OSTERIA OLIVA, nonostante mantenga sempre le peculiarità del “posticino”, lascia intuire tutt’altro aspetto. Infatti si passa dal bistrot raccolto con pochi tavoli per i pranzi fugaci o le merende, al ristorantino ricercato per cene senza tempo. Colori pastello, delicati, legno alle pareti sotto forma di boiserie,  massima ricercatezza nei dettagli (che d’altronde caratterizza tutto il Condominio). All’OSTERIA si accede semplicemente uscendo sul marciapiede del MAGASIN ed entrando nella porta accanto, come se andassimo a cena dai vicini di pianerottolo. Infatti l’intenzione dei titolari è stata proprio quella: dare massima libertà ai propri clienti, facendoli sentire come a casa loro. Peraltro chi è che non ne approfitterebbe di transitare da un bicchiere di rosso nobile dell’aperitivo ad una cena più sostanziosa in soli 2 metri?

La TERRAZZA:

Di sicuro la terrazza è la chicca indiscussa, l’asso nella manica di tutto il Condominio, la sorpresa da sfoderare alle fidanzate/fidanzati che apprezzerebbero o agli amici non romani. Si perché non tutti coloro che si siedono a mangiare nelle “cucine” del Condominio sanno che dietro una porticina nascosta vicino la hall – o portineria che dir si voglia – si cela un ascensore che consente di arrivare fino al lastrico solare del fabbricato che, come in tutti i condomini, è usufruibile da ogni inquilino.

Una volta arrivati all’ultimo piano, salendo le classiche scalette un po’ ripide tipiche dei palazzi del centro, si arriva nel roof.  Dehor diviso in due parti (interno ed esterno) la TERRAZZA offre ogni tipologia di servizio dalle colazioni ai caffè al post office e perfino le cene. Anche qui fanno da padroni i colori delicati, dal verde salvia al crema, su ogni elemento d’arredo sapientemente ricercato (si anche qui avremmo portato a casa tutto, a partire dalle lampade applique).

All’esterno troviamo dei divanetti all’ombra del gelsomino (purtroppo in inverno non ancora visibile, ma immaginiamocelo in primavera che spettacolo), lampade di design, lucine, un albero di mandarini selvatici, i tetti del rione Monti e, affacciandoci verso sinistra, scorgiamo anche lui: il Colosseo in tutta la sua magnificenza.

Tutti gli scatti fotografici sono da creditare a Serena Eller Vainicher.

Cucina

Per quanto riguarda la parte food e i due localini ai piedi del condominio c’è da dire come prima cosa che il menù è lo stesso, sia se ci si vuole sedere al MAGASIN che all’OSTERIA, così da consentire a tutti di cenare in un ambiente più o meno intimo. In realtà, su prenotazione, è possibile anche degustare le stesse cose anche in terrazza. La medesima cosa vale anche se si ha voglia di un semplice caffè da assaporare in cima al roof: si entra, si ordina, ma in questo caso il servizio al tavolo non è compreso (poco male, vale la pena aspettare al bancone).

La scelta è variegata e molto attenta alle materie prime, con prezzi nella norma, calcolando anche il contesto urbano in cui ci troviamo.  I menù cambiano sempre in base alle stagioni, ma non mancano mai i grandi classici.

Nel caso riusciate a provare la loro cucina prima della metà di febbraio (giorno in cui cambierà menù), noi vi consigliamo (perché testato sulla nostra pelle anzi sul nostro palato) come apetaizer un tomino caldo, con aceto balsamico e sbriciolata di noci (sfizioso, per aprirci lo stomaco). Come primo delle pappardelle di grano antico con zucca, peperoncino e pistacchio. E se poi avete anche lo spazio per un secondo, assolutamente da prendere la guancia di vitella brasata al Cesanese con verdure di stagione.

Se invece siete persone mattiniere e vi trovate di passaggio per il rione proprio nell’orario della colazione, non fatevi scappare le loro crostate home-made e i croissant, da prendere assolutamente seduti sui tavoli sopra i tetti mentre la città lentamente si sveglia: la pace dei sensi!

Tutti gli scatti fotografici sono da creditare a Serena Eller Vainicher.

Boutique hotel

Per finire qualche chicca sulle loro camere – mini suites del boutique hotel.

Se vi trovaste a soggiornare a Roma siamo sicure che non rimarreste delusi. Il Condominio infatti offre ben 24 mini suites, ognuna diversa dall’altra e tutte meticolosamente studiate e disegnate dagli architetti di Studiotamat . La cosa che colpisce subito chi entra nel suo mini appartamentino sono le coloratissime testiere dei letti,  il soffitto a cassettoni, il gioco di colori e luci fra le stoffe e gli accessori, gli armadi composti da una  struttura lineare in ferro e quelle tinte, così intense e così delicate allo stesso tempo.

Ah quanto vorremo provare anche noi l’ebrezza di dormire in un hotel nella nostra Roma, fare le turiste a casa, svegliarci  – magari con qualche Gregory Peck accanto stile vacanze romane –  e andare a fare colazione con vestaglia di seta  sulla fantastica terrazza del Condominio. Va bene anche meno di Gregory dai, alla fine siamo persone semplici.

Tutti gli scatti fotografici sono da creditare a Serena Eller Vainicher.

Street style

Al ristorantino retrò è necessario abbinare vestitino retrò dall’allure un po’ francese e chic. Abbiamo deciso di fare nostro il famoso modo di dire “fare da tappezzeria” (nel senso buono del termine, è chiaro!) e abbiamo optato per questo abito lungo e svasato di Sézanne che si sposa meravigliosamente con il mood del locale e i suoi colori. La sua fantasia con disegni cachemire nei toni caldi, su fondo blu, lo rende un elegante passepartout per qualunque momento della giornata, basta abbinarlo ai giusti accessori.

 

Noi abbiamo puntato su anelli, orecchini e cappello.

Questi cerchi in metallo dorato con smalto nero ravviano il capo, regalandogli un tocco più deciso, e sono perfetti in aggiunta ai due anelli dorati, da indossare in pendant sulla stessa mano: quello con il dettaglio nero da portare rigorosamente all’indice, quello personalizzabile e più discreto al medio.

Ultimo tocco, il cappello. Questo Borsalino a falda larga color corteggia, è “la ciliegina sulla torta” di questo outfit, regalando quel tocco bohémien, ideale per varcare, in maniera perfetta, la soglia di Osteria Oliva.

Photo credit sézanne.com e Borsalino.com

Utili da sapere

Tra gli utili da sapere:

  • segnarsi assolutamente che ogni giovedì sulla terrazza del condominio c’è la possibilità di godersi un fantastico dopo lavoro alcolico con tanti piccoli sfizi gastronomici preparati da Zia Rosetta;

  • Il progetto e il disegno degli elementi d’arredo dell’intero Condominio sono stati studiati dallo studio di architettura Studiotamat .

iPosticini resume

Score
Cucina
Attività
Street style
Prezzo

Condominio Monti

Via dei Serpenti, 109
00184 Rione Monti
Rome – IT

info@condominiomonti.it
(+39) 06 488 5889

Where is

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.