180 gr Pizzeria Romana – un impasto di creatività e tradizione

“Te do na pizza” recita una delle magliette indossate dalla romanissima crew della nuova pizzeria di Jacopo Mercuro e Mirko Rizzo.

E, lo possiamo proprio dire, non vediamo l’ora di farcene dare molte altre (di pizze), vista la bontà di questi 180g di tonda romana.

Capitolino fino al midollo – ci ricordiamo l’intensa fede calcistica verso la “Magica” del nostro promettente pizzaiolo sin dalla tenera età – non avevamo dubbi che il suo futuro sarebbe stato visceralmente legato alla sua città d’origine.

E ha realmente colpito nel segno, nel suo sodalizio con Mirko, mettendo la sua abilità ad impastare, il suo cuore romano e la sua passione per la pizza, in una tonda croccante, che più che un alimento è una filosofia di vita.

Locale

In quel di Centocelle – e continuiamo a proseguire sulle orme della romanità verace – prende vita il piccolo locale di Jacopo e Mirko.

50 coperti, perché, come sostiene Jacopo, “i grandi numeri non ci piacciono”, pareti dall’effetto vissuto con nicchie contenenti vari prodotti del territorio e piantine aromatiche, apparecchiatura essenziale, a ricordare quel sentore di “spartano” delle pizzerie storiche di Roma, ma comunque molto curata, cucina e forno Valoriani a vista, dove si può vedere Jacopo alle prese tra impasti ed infornate.

Caratteristica che ci piace assai: maioliche rosse e blu sulle pareti che rallegrano ancor di più l’ambiente.

 

Cucina

Si fa presto a dire pizza. Ma per chi non si accontenta dei soliti impasti senza qualità, questo è il posto giusto.

Non la “classica” romana, ma una tonda leggera e croccante, che rivela tutti gli esperimenti di lievitazione che hanno permesso di darle vita. Un impasto con prefermento, per una pizza dal cornicione basso, condita fino al bordo.

E proprio il condimento non è secondario all’impasto: non ingredienti assemblati, ma vere e proprie “ricette” dagli accostamenti di sapore azzeccatissimi, originali e perfettamente equilibrati, per una base sottile come quella romana. L’attenzione è tutta rivolta verso la selezione delle materie prime, rigorosamente del territorio.

Oltre alle pizze che troviamo in maniera continuativa nel menù, sulla lavagna del locale buttate un occhio ai fuori menù, pizze e fritti che seguono il mood della stagione – e, conseguentemente,  gli ingredienti che portano con sé – e l’estro culinario di Mirko e Jacopo. Noi ne abbiamo provate due a base bianca, dove la primavera si fa decisamente sentire: una con “Asparagi, mortadella, pecorino cenerino e timolimone” e l’altra con “Crudo di Bassiano, ricotta di pecora, pomodorino giallo Lucariello e origano”.

F-A-V-O-L-O-S-E.

La stessa cura nella lavorazione e nella selezione degli ingredienti, la troviamo anche negli antipasti e nei fritti, che ricalcano la tradizione, ma con quel tocco di genio, che lascia piacevolmente impressionati e soddisfatti.

Tanto per dire, ma dove li avete mai assaggiati dei “Ravioli ripieni di ricotta, con un lieve sentore di limone all’interno, panati con corn flakes e serviti con maionese alle acciughe”? o il geniale “Sushi Borgataro” – una sorta di supplì destrutturato e non fritto – proposto in 3 varianti che ricalcano i 3 primi più famosi della tradizione romana? Un’idea geniale!

Non c’è dubbio, sui fritti vanno una bomba – favoloso, il supplì alla carbonara di carciofi o quello ripieno con veri tonnarelli cacio e pepe – e la panatura è super: ciriole rafferme che vengono grattugiate dando una croccantezza senza eguali.

E Dulcis in fundo: il super romano maritozzo, servito tiepido – e sarebbe superfluo commentare la bontà – ripieno di panna. Anche questo fatto in casa. Da assaggiare assolutamente.

Il progetto di 180g gira tutto – se non si fosse capito – intorno al concetto di romanità.

Street style

Ricalcando l’atmosfera del locale e della “pizzeria” per antonomasia, perfetta una t-shirt oversize, abbinata a dei jeans skinny o “mum” (vanno benissimo sia chiari che scuri). Per dare quel tocco di cura, così come Jacopo e Mirko fanno con la pizza, possiamo abbinare un paio di scarpe un po’ più eleganti, ispirandoci alle slingback di Chanel.

Il gioco di contrasti, così come per i sapori, crea un risultato assicurato.

Qui nello specifico:

T-shirt oversize Champion

Mum Jeans Topshop

Slingback Chanel

Utili da sapere

Occhio alle farine. Tutte da grani locali, dei mulini Marino, Sobrino e Pivetti.

Tutto lo staff indossa delle simpaticissime t-shirt con scritte a “tema-pizza”, tutte rigorosamente in romanaccio.

È vivamente consigliato prenotare con largo anticipo. Sono sempre stra-pieni.

iPosticini resume

Score
Locale
Cucina
Street style
Prezzo

180g Pizzeria Romana Roma

 via Tor de’ Schiavi 53,

Tel.0669324986.

Orari: dal lunedì al giovedì 19,30-23, dal venerdì alla domenica fino alle 23,30. Chiuso il martedì.

Where is

1 Comment

  1. Pingback: #PIZZAROMANADAY - iPosticini

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.