i preferiti perchè...

Gennaio, il primo mese dell’anno…quante aspettative che riponiamo in te. Intanto i primi giorni dell’anno son trascorsi, vediamo cosa ci riservano gli altri 335 giorni.

Noi lo abbiamo trascorso così.

I PREFERITI DI CHIARA

La canzone preferita

Mi sto accorgendo solo ora – essendo obbligata a scrivere la mia canzone preferita – che ho leggermente abbandonato la mia attività canora in macchina.

Ho trascurato Spotify, e sto continuando a chiedermi perché, senza trovare risposta soddisfacente.

Sarà che sono andata più di radio ultimamente e l’unica canzone che sta girando e che mi fa mi fa venire una voglia matta di cantare è Hola di Marco Mengoni.

Quindi, per tirare le somme, non so se possa considerarsi vincitrice, ma di fatto lo è.

(In alternativa posso scegliere la colonna sonora di gossip girl?)

 

Il cibo preferito

Su questo, invece, non ho dubbi.

Il “Maritozzo che vuole essere panettone” di 180 g Pizzeria Romana. E il suo seguace, quello con gocce di cioccolato nell’impasto e ripieno di crema di ricotta.

Che poi Jacopo e Mirko  sono due maledetti, perché hanno deciso
di proporne una variante diversa ogni mese. Quindi prevedo che ci saranno solo loro nella mia playlist “cibo preferito” di tutto l’anno.

Chissà come sarà quello di febbraio?

 

Il prodotto beauty preferito

Vi ricordate il post sul beauty detox post feste?? Facciamo un ripasso tutte insieme qui.

Beh, dello stesso brand – The Inkey List – ho voluto provare anche l’idratante Hemp Oil, con olio di canapa e ne sono diventata dipendente.  L’olio di canapa ha un’elevata concentrazione di acidi grassi omega-3 e omega-6, che contribuiscono a energizzare, nutrire e lenire la pelle.

Lenitiva, idratante e rimpolpante, dalla texture leggera ma efficace a proteggere la
pelle dal freddo di questi ultimi giorni di Gennaio – i famosi giorni della Merla –  che notoriamente sono i più freddi di tutto l’anno.

Questa crema si merita un punto in più, perché  mi ha salvata quando ho avuto la brillante idea di provare una maschera illuminante in tessuto di Primark. Una maschera bellissima, con tantissimi unicorni disegnati sopra, ma che, una volta tolta, ha lasciato il mio viso paonazzo e in fiamme, manco mi fossi messa a prendere il sole in Sicilia nell’ora di punta.

Maschera bocciata. Crema amata.

 

(photocredit: cultbeauty.co.uk)

Il capo preferito

Posso far vincere i miei pantaloni di velluto color ocra – il cardigan pied de poule – e il basco rosso?
No? Eddaaaii!

Il basco è stata la rivelazione del 2019 ed ormai è un fedele compagno di uscite.

l completo cardigan + pantaloni è una felice dimostrazione di come un regalo di Natale che non è proprio il tuo genere, possa trasformarsi in qualcosa di bellissimo.

Che c’è? Metto solo in pratica il principio di conservazione della massa di Lavoisier.

“Niente si crea, niente si ditrugge, ma si trasforma”, lo faccio solo per la scienza.

Tra l’altro in questa foto li indosso tutti e tre, quindi per questa volta è abbonata l’indecisione.

 

L'oggetto per la casa preferito

Dopo avermi tolto l’albero di Natale, niente dentro casa ha più senso.

Però essendo nella fase “oro” della mia esistenza,  promuovo il mio nuovo lampadario di Ikea, in questa versione super gold.

 

(photocredit: Ikea.com)

Il posticino preferito

Sono in fase alcolista anonima ultimamente e ho una predilezione per il gin. In ogni caso non rinuncio ai cocktail di qualità.

Se ci avete seguite negli ultimi Posticini allora saprete già qual è quello del cuore dell’ultimo mese.
“Bravi” a tutti coloro che hanno risposto Botaniko. Posticino – di cui vi abbiamo parlato qui – dall’animo  bohémienne tra san Giovanni e san Lorenzo, è veramente un luogo fuori dalla realtà, che sembra uscito da un racconto di favole.

Quello che amo di più è l’apparente “caos” di stili e oggetti differenti, che però nasconde una gran ricercatezza e un gusto impeccabile.

Ogni cocktail, oltre ad essere un capolavoro di sapori e spezie perfettamente bilanciati, viene servito in un particolare bicchiere, uno più bello dell’altro, e accompagnato da un finger food.

Promosso a rifugio preferito di gennaio.

I PREFERITI DI FRANCESCA

Diciamo che per me questo primo mese dell’anno è da considerarsi direttamente proporzionale alle giornate di pioggia e grigiume che ci sono state…tante nuvole quante il mio grey mood.

D’altronde ve l’ho sempre detto che detesto l’inverno no?

La canzone preferita

Questo mese, per allontanare il grigiume che gennaio si porta con se, mi sono chiusa, chiusissima con una canzone super commerciale, mix fra la dance e il pop che mi da una carica pazzesca. Sto parlando di Electrico Romantico di Bob Sinclar e il mio Robby, amore da quando ho 12 anni. Peraltro, oltre alla super botta di energia, è bello sapere come i due hanno fatto amicizia conoscendosi meglio portando le figlie alla stessa scuola.

Provate anche voi a mettervelo a palla la mattina andando a lavoro, in moto o in macchina, sopratutto per il ritornello…mi darete ragione, fomenta una cifra!

Il cibo preferito

Questo gennaio cosi grigio, cosi piovoso, così freddo mi ha lasciato poca fantasia per uscire. In compenso però ho fatto parecchie cene a casa e ho riscoperto il valore e il sapore del burro insieme alla salvia, così proprio come usava fare la mia super nonna di Parma.

Infatti, grande must di questo gennaio  è stato quello di farmi  scorpacciate di questi ravioloni ricotta, spinaci, burro e salvia, appunto.

Photo credits me stessa, ma piatto stupenderrimo lo trovate su welchomeStore.

Il prodotto beauty preferito

Grigio cloudy, grigio antracite, grigio fumo, grigio perla, grigio cielo nuvoloso, grigio punto e basta. Come lo è stato per me questo gennaio.

Spesso accade che, anche involontariamente, ci si metta addosso dei colori che corrispondono all’umore e alle sensazioni? Ecco questi primi giorni dell’anno per me sono stati decisamente sul grigetto. Per carità grigio chiaro tendente al perlato, ma sempre e comunque grigio.

Quindi come prodotto beauty mi sono fatta accompagnare dal grigio anche sulle mie unghie, con la Sephora collection Engagement ring da 5 ml.

Photo credits www.sephora.it

Il capo preferito

Ormai lo utilizzo come la mia copertina di linus per ripararmi dalle intemperie e tanto altro (metaforico). Da quel tocco di eleganza anche se esci in tuta e per questo lo adoro ancora di più.

Sto parlando del mio super basco in lana color borgogna, preso ad inizio mese in giro fra un mercatino e l’altro.

L’immagine sotto riporta un modello identico, che potete trovare da H&M, ora magari anche in saldo.

Photo credit www.2.hm.com

L'oggetto per la casa preferito

Come ormai sapete un po’ tutti, da qualche mesetto vivo da sola nella mia casetta incantata che sto cercando di fare a mia immagine e somiglianza, aggiungendo qualche oggetto qua e là che mi rispecchi nella personalità e nell’anima.

Bè questo gennaio, proprio come il mio bel basco da utilizzare all’esterno, mi sono innamorata di una copertina super morbidosa trovata ovviamente all‘IKEA, per ripararmi dagli spifferi all’interno (non si sa mai). Il nome è incomprensibile (Varkrage ahahah), ma l’aspetto è incantevole: grigio antracite come il mio piccolo divano, con un filo di lana delicato che disegna degli scacchi, rigorosamente giallo ocra.

Photo credits www.ikea.com

Il posticino preferito

Ci passo mille volte davanti ormai da quando vivo nei pressi. Ed ogni volta mi cade l’occhio dentro. E’ un posticino veramente delizioso e questo mese avrò visitato almeno 10 volte. Sto parlando di 20mq – design e derivati. 

Si, ne avevamo parlato alle prime armi quando Chiara ed io avevamo cominciato ad esternare le nostre passioni con la prima versione dei posticini. Magarai ne parleremo di nuovo più avanti. Ma comunque 20mq rimane nel mio cuore. Tant’è che, ora che ci abito vicino, ci vado spessissimo.

Musica soft, buon vino, prodotti bio appena sfornati dallo chef ma la cosa che mi piace più di tutti è che, volendo, ti puoi portare a casa anche qualche oggetto di design, appunto, che è possibile trovare sugli scaffali. Non è fantastico?

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.