i preferiti perchè...

Febbraio, quel mese in cui si comincia a vedere la luce in fondo al tunnel invernale, quei giorni in cui i cieli di Roma sono così limpidi che ci potrebbe specchiare dentro, il mese delle frappe e delle castagnole, il mese delle maschere, il mese della ripresa dopo il lungo e freddo inverno. Si, se non si era capito, come unica stagione concepibile abbiamo l’estate.

Noi lo abbiamo trascorso così.

I PREFERITI DI CHIARA

Sapete, ho sempre odiato Febbraio. Non amo il carnevale se non per le frappe.

E come biasimarmi? Mia madre mi costringeva a indossare costumi improbabili e originali. Sono stata Pocahontas, un’odalisca, una gatta. Insomma, fosse stato ora, nessun problema. Ma perché levare ad una bambina il sogno  di vestirsi da principessa?

Mettiamoci poi che sto scrivendo imbottita di antidolorifico perché ho tolto il dente del giudizio. Potete immaginare il mio amore.

Però – alla fine – una cosa buona Febbraio ce l’ha. Passa molto in fretta. Questo glielo dobbiamo concedere.

Quindi ecco una rapida carrellata degli eventi più salienti di questo speedy Febbraio.

La canzone preferita

Sarà per omaggiare la nuova e tanto agognata stagione di Suburra (vi ricordate Spadino quando la canta in macchina con Aureliano, nella prima serie?), sarà perché rispecchia il mood del mese, in ogni caso la canzone super preferita del mese è Acido Acida dei Prozac+.

Ed in un attimo scatta in macchina il balletto di Spadino.

Il cibo preferito

Che me lo chiedete a fare?? Tanto già vi ho dato un indizio. Qual è l’unica cosa che amo di Febbraio? I dolci di Carnavaleeee. E quindi cibo super preferito del mese più corto dell’anno = le Frappe di Nonna Don Don.

Se avete voglia di sperimentare in cucina anche voi, vi assicuro che sono semplici e veloci. Vi ricordate? Ve ne abbiamo parlato qui.

Il prodotto beauty preferito

Qual è il prodotto beauty del quale non siamo mai soddisfatte? Quello che deve avere più qualità del principe azzurro?

Il mascara, brave!
(Applausi per chi ha indovinato)

Per favore ditemi che non è un problema solo mio. Però vi do una speranza. Forse sono vicina a trovare quello dei miei sogni.

Sto parlando di Eyes to Kill di Armani. Volume + Lunghezza, in una texture morbida e volumizzante che veste le ciglia.

Risultato? Ciglia ben separate folte e lunghe alla follia.

Lo sto ancora testando, ma già lo amo.

 

photocredit: Douglas

Il capo preferito

È l’oggetto più paparazzato dell’ultimo periodo su Instagram. Chi ha già capito? (Oggi mi sento da indovinelli).

Sto parlando di lui. Il cerchietto super imbottito, che mi fa sembrare un incrocio tra la Madonna di Taormina e quella di Positano, con un tocco di Dolce & Gabbana.

Scherzi a parte, lo abbino veramente con qualunque cosa e è stato l’acquisto più amato del mese.

L'oggetto per la casa preferito

Oddio questo è difficile. Non compro una tazza da mesi. Non sono più andata da Ikea. Assurdo vero?

(pausa di riflessione)

Ce l’ho.

Vale anche se è stato acquistato l’ultimo giorno di Febbraio?

Sto parlando di un bellissimo set di cucchiaini in ottone, ognuno diverso e con una scritta che è un inno al buonumore a al relax.

Penso li vederete spesso nelle mie foto.

 

Cargo Milano

photocredit: Cargo Milano

Il posticino preferito

Sono la fan n.1 dei brunch, quindi potevo non amare la nuova micro-bakery che ha aperto ad Ostiense?

Sotto casa, cibo divino, arredamento come-piace-a-me. Un posticino in pieno stile,
insomma.

Sto parlando di Marigold. Ma voi sarete sicuramente più preparati i me, perché avete
letto il post che abbiamo scritto per parlarvi di questa nuova promessa culinaria.

I PREFERITI DI FRANCESCA

Non ce la faccio proprio, l’inverno mi mette addosso una pesantezza estrema. Devo dire però che questo febbraio è stato particolarmente clemente perché ad esempio, a differenza dell’anno scorso dove ha addirittura nevicato, ho avuto la possibilità di fare diverse pause pranzo al sole che mi hanno restituito la forza necessaria per trascinarmi ancora un po’, in attesa della primavera.

La canzone preferita

Un grande must di febbraio, che ormai parte da sola sul mio spotify della mattina senza che io la selezioni, da cantare a squarcia gola in moto  o sotto la doccia…E’ sempre bello, Coez. 

È quasi sempre bello se dal buio arriva il giorno
È bello se le nuvole sono solo un contorno
A volte è bello avere diciott’anni
È bello se mi chiami, è bello se rimani
È bello se rimandi un po’ quando stai per venire
Ha un fascino più forte tutto ciò che può finire…”

Evviva la Indie italiana e si ormai sono diventata anche io una indie dipendente, ci sarà forse lo zampino di qualcuno?

Il cibo preferito

Decisamente le girelle burrose di Santi Sebastiano e Valentino – pane e mangiare. Pausa pranzo, cammino senza pensieri per le vie dei parioli, osservo la gente, ascolto i suoni della città che lavora. Poi un giorno, mi ritrovo a passare a via Tirso, e vengo attratta dall’odorino. Entro, mi faccio ispirare dalle mille prelibatezze.

Alla fine mi sono portata davanti al pc le girelle, per tenermi compagnia nel pomeriggio e fare una merenda diversa dal solito. Girelle da sturbo.

Il prodotto beauty preferito

Seguendo i consigli della mia amica posticina, nonchè socia in affari, ogni tanto provo anche io ad avvicinarmi di più al mondo del beauty. Questo mese ho sperimentato più volte la maschera viso al tè verde di Sephora e devo dire che è una vera bomba.

Maschera viso tè verde – Opacizzante anti-imperfezioni
– Riduce la visibilità delle imperfezioni.
– Per una pelle purificata e opacizzata

 

 

Il capo preferito

Primo acquisto on line sul sito di Zara e non me ne separo più. Si lo so, fa un po’ ridere, ma che ci volete fare c’è sempre una prima volta no?

Sto parlando dei miei meravigliosi stivaletti scamosciati color kaki, comodissimi che, indossati sotto un pantalone a sigaretta o dei semplici jeans, danno quel tocco in più di eleganza che serve sempre.

photo credit from www.zara.com

L'oggetto per la casa preferito

Ho scoperto per caso questa marca che produce dei sottobicchieri stupendi. Da quando ne ho visto uno tenerissimo sugli scaffali di Mama kitchen (se vi siete persi l’articolo su questo fantastico posticino deisgnerlovers  lo trovate qui) me ne vorrei comprare tutti, e così farò hehe mattonellina per mattonellina. Per adesso sono a quota 2, se volete contribuire alla mia collezione i regali sono sempre ben accetti.

Ricordano molto le cementine, in effetti sono sottobicchieri che hanno la forma di una mattonella da cucina, di un materiale grezzo che assomiglia al cemento e con delle fantasie meravigliose, roba che me le metterei addosso per quanto sono belle.

Sono i sottobicchieri di MAXWELL & WILLIAMS  colorati di design in ceramica Medina

photo credit www.gotti-store.com

Per chi fosse una patita/o di cementine come me, oltre a trovarle da Mama kitchen le potete trovare anche on-line sul sito www.gotti-store.com.

Il posticino preferito

Senz’altro questo mese mi ha colpito molto Ercoli – in Prati. Non solo per la ricercatezza nei piatti, ma per la passione che trapela in ogni angolo di questo posticino, che apparentemente potrebbe sembrare una semplice bottega/salsamenteria mentre invece è tanto altro. Se vi siete persi la nostra descrizione, ve ne abbiamo parlato qui.

 

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.