Zio Fellini lo diceva che la vita è pasta e magia. Sulla magia non possiamo fare molto, ma sulla pasta qualche aiuto ve lo possiamo dare.
Da brave mangiatrici di carboidrati, e amanti dell’artigianalità e delle maestranze tradizionali che rappresentano l’Italia che ci piace, siamo realmente affascinate dal mondo della lavorazione delle nostre eccellenze nazionali, e cerchiamo di sostenere, come possiamo, le piccole realtà del Made in Italy, che patiscono forse più di altre, il momento storico in cui ci troviamo.

Non potendo viaggiare, abbiamo deciso di realizzare per voi un tour virtuale dei migliori pastifici italiani, con la speranza di poterli visitare presto per raggiungere il coma glicemico, davanti a un bel piattone di spaghetti al pomodoro.

VALLILLO - Puglia

Vallillo

Quando sostenibilità fa rima con Made in Italy e tradizione nascono i posticini che più ci piacciono. Proprio in un piccolo paese in provincia di Foggia, Serracapriola, nel cuore della Puglia nasce questa piccola azienda familiare (che poi tanto piccola non è) da cui prende vita un grande prodotto.

Il pastificio della famiglia Vallillo, caratterizzato da una filiera che potremmo definire “cortissima” – dal campo alla tavola – realizza una pasta favolosa con il migliore grano di questo ricco territorio. I campi di Serracapriola sono, infatti, coltivati a grani altamente proteici, dove il clima mite unito al mare, alla montagna e al sole della Puglia, consentono di rispettare la naturale maturazione della spiga. Così nasce una semola perfetta, da cui prendono vita 8 formati di pasta5 corti e 3 lunghi – dalle abilità di un mastro pastaio di Gragnano, che li lavora nel pastificio di famiglia, attrezzato con trafile al bronzo.

La cosa che ci piace un sacco, poi, è il ricercatissimo pack, dai colori iconici, con spiccato richiamo al Made in Italy (bianco, rosso e verde); la particolarità è che ogni pacchetto ha un doppio rivestimento, uno in plastica per conservare al meglio la pasta e uno esterno in carta che non viene chiuso con la colla, ma sigillato con una cucitura a filo di cotone.

E non vi lamentate se dovete aspettare un po’ prima di divorare il vostro piatto di rigatoni alla carbonara, perché la pasta Vallillo ha un minutaggio di cottura elevato che, come ogni buono chef insegna, caratterizza la vera pasta di qualità.

 

Vallillo

PASTA DI LIGURIA - Liguria

Pasta di Liguria -Pagina Facebook

Per i fanatici dei formati di pasta più tradizionali e unici nel loro genere, consigliamo di sbirciare i prodotti del pastificio Pasta di Liguria.

L’azienda della famiglia Minaglia produce, infatti, da più di trent’anni pasta biologica di altissima qualità nell’entroterra ligure, realizzata con semola di grano duro biologico selezionato dai migliori produttori italiani (così si sostengono le piccole realtà) e impastata solo con l’acqua purissima della sorgente del Parco Naturale dell’Antola.

Dai formati dedicati al Mare, a quelli gustosi dedicati all’entroterra ligure della “linea Monti” ai grandi classici, avete solo l’imbarazzo della scelta nel decidere quale angolo di Liguria vi ispira di più. Noi siamo fan delle Signorine alle Castagne (magari con un super sugo di porcini), dei Croxetti – pasta decorata da un sigillo, istituzione nella storia della cucina Ligure – e delle Foglie d’Ulivo, che solo a guardarle ricordano la brezza fresca della Riviera.

Ovviamente, da brave fanatiche del pack non possiamo esimerci dal menzionare le coloratissime confezioni in cartone, che potrebbero essere usate come complemento d’arredo per quanto sono belle.

 

Pasta di Liguria

FILOTEA - Marche

Filotea – Pagina Facebook

Altro posticino che rappresenta l’Italia che ci piace è Filotea, pastificio artigianale di Ancona, che produce pasta all’uovo come comanda la tradizione, seguendo l’antica ricetta marchigiana.

Ovviamente quando vengono pronunciate le parole magiche “fatto come una volta”, noi posticine non capiamo più nulla.

Filotea, infatti, è alla costante ricerca del gusto più autentico per ottenere la classica pasta da pranzo della domenica in famiglia, quella che ricorda i profumi che uscivano dalla cucina di nonna. Crediamo fermamente che quando un’azienda riesce a fare questo, sia davvero una grande azienda. Ovviamente questo comporta una rigida selezione degli ingredienti, la scelta attenta della semola di grano duro e le uova più fresche, da cui nasce un prodotto dalle straordinarie caratteristiche di leggerezza e digeribilità e con quella personalità porosa capace di esaltare ogni preparazione.

L’eccellenza di questa maestranza è sottolineata non solo dal fascino dei suoi formati, belli ruvidini e grezzi come da tradizione italiana, ma anche dalle confezioni elegantissime che sembrano contenere un pezzo d’arte molto prezioso. E forse da un certo punto di vista è proprio così.

La chicca in più: Filotea ha ideato Il “Pasta Experience Store”, uno spazio che coinvolge tutti i sensi. Il leit motiv è esprimere il “desiderio di circondarsi di cose belle e buone, da mangiare con gli occhi e gustare al palato”, dichiarazione d’intenti di cui noi siamo fautrici da quando siamo in fasce. Non un semplice negozio e nemmeno il solito ristorante, ma un nuovo modo per vivere la pasta, assaggiandola, acquistandola e sbirciando come viene realizzata dal laboratorio.

 

Filotea

PASTA ARMANDO - Campania

Armando – Pagina Facebook

Abbiamo scoperto questo pastificio durante una cooking lesson al Pasta Excellence dell’anno scorso (il giorno in cui Flavia flambò il guanciale, momento che rimarrà negli annali dei posticini).

Un’altra azienda, quella di Pasta Armando, che crea una filiera virtuosa e sostenibile, dove glia antichi valori contadini e la cooperazione tra maestranze la fanno da padrone.

La coltivazione del grano 100% italiano, ad alto valore proteico, è retribuita in modo equo e gratificante, per ridare fiducia agli agricoltori e incentivare i giovani a proseguire l’attività di famiglia. Ci sembra un ottimo stimolo per tutelare il nostro ricco patrimonio agroalimentare e salvaguardare la tradizione agricola italiana. L’inizio di un circolo virtuoso per chi “sottoscrive” il Patto con Armando, che coinvolge Agricoltori, Produttore e Consumatori, che si alimenta di azioni di valore, qualità delle materie prime e salvaguardia dell’ambiente.

Quando poi, non sei solo bravo ma hai anche il molino di proprietà – per controllare ogni fase di lavorazione della semola – allora il gioco è fatto!

 

Pasta Armando

RUSTICHELLA D’ABRUZZO - Abruzzo

Rustichella d’Abruzzo – Pagina Facebook

Pastificio abruzzese, che nasce nel 1924 a Penne con il nome di Pastificio Gaetano Sergiacomo, Rustichella d’Abruzzo è oggi uno dei brand di pasta artigianale utilizzato dai migliori Chef del mondo.

Pastificio che unisce tradizione e visione (la nota catena newyorkese Dea & Deluca è stata tra le prime ad avere sui propri scaffali la pasta di Rustichella), offre una varietà di prodotti e formati sperimentando farine di cereali 100% abruzzesi, spaziando dai grandi classici (spaghetti, linguine, penne etc.), alle eccellenze regionali. Dalla semola di grano duro ed integrale, al farro, si sono recentemente affiancati formati aromatizzati al peperoncino, funghi porcini, nero di seppia per rendere gustoso ogni singolo piatto, e nuove linee tra cui quella biologica e senza glutine.

Le parole chiave ovviamente le conosciamo: grano 100% italiano (in particolare abruzzese), trafila al bronzo, lenta essicazione per una pasta che è un capolavoro.

 

Rustichella d’Abruzzo

 

Chiara M.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.