It’s beginning to look a lot like Christmas” è l’inizio di una delle canzoni simbolo del Natale, e proprio come nella canzone ci stiamo avvicinando sempre di più al fatidico 25 Dicembre.

E noi non vogliamo farvi trovare impreparati nella preparazione di un delizioso pranzetto di Natale, dato che sarà un festeggiamento anomalo, fate almeno che sia gustosissimo.

Ecco quindi che continua la rubrica sui vini da bere questo Natale con i preziosi consigli del nostro amico sommelier e con qualche abbinamento culinario!

ANTIPASTO - Cerasuolo d’Abruzzo 2018 Valentini

Partendo dall’antipasto il suggerimento va su un Cerasuolo d’Abruzzo 2018 Valentini.

Un Montepulciano 100%, uno dei tre grandi vini di una casa che ha fatto e che continua a fare la storia dell’enologia italiana scegliendo, semplicemente, di imbottigliare poesie. E questa noi ve la dedichiamo con il cuore.

Abbinateci una Tartare di fassona con cipolla caramellata e olive taggiasche, ricetta semplice ma molto vivace e gustosa. Il giusto preludio di un pranzo assaaaai intenso.

PRIMO - Paleo Rosso 2016 Le Macchiole

Sul primo il consiglio è per un Paleo Rosso 2016 Le Macchiole. Un Cabernet Franc 100%, una delle glorie della casa bolgherese.

Una vera e propria opera di alto artigianato in un terroir di vitigni internazionali che compete con Bordeaux, Borgogna e California. Il palato vi ringrazierà di sicuro.

Un bel piatto di paccheri fritti ripieni di ricotta e melanzane su letto di pomodoro, un formato di pasta classico della cucina napoletana, insolitamente fritto per rendere il piatto più gradevole e croccante, è quello che ci vuole per accompagnare questo grandioso vino.

SECONDO - Barolo Cerequio 2015 Michele Chiarlo

A seguire per il secondo un grande classico il Barolo Cerequio 2015 Michele Chiarlo.

Un nebbiolo 100%, la casa ha vigneti nel Monferrato e nelle Langhe (dal cru cerequio arriva il suggerimento), una bella quantità mai a discapito della qualità che è sapienza e passione.

Un vino potente che merita un accostamento altrettanto degno come una faraona tartufata farcita con macinato di maiale aromatizzato al tartufo nero con besciamella profumata al marsala. Meno nobile del fagiano ma altrettanto sontuosa, la faraona abbinata al tartufo da vita ad un sodalizio principesco che vi accompagnerà dritti verso il dolce.

DOLCE - Malvasia delle Lipari Passito selezione 2016 Carlo Hauner

Eccoci arrivati al famigerato dessert qui suggeriamo una Malvasia delle Lipari Passito selezione 2016 Carlo Hauner.

Malvasi delle Lipari 95% e saldo Corinto Nero. Senza dubbio tra gli interpreti e i divulgatori più grandi di questa varietà.

Per l’abbinamento gastronomico, sbizzarritevi con tutto quello che di meravigliosamente dolce offre questa festività: pandori, panettoni e torroni di ogni tipo!

 

Arriverà anche questo Natale, certo con qualche incertezza, ma arriverà: “Sure it’s Christmas once more” finiva la canzone.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.