pranzo o cena fuori porta?

A volte ci capita di rimanere ore nell’indecisione a cercare il posto perfetto per una cena estiva diversa dal solito, senza venirne mai a capo.

Noi qui abbiamo la soluzione per voi: a pochi km da Roma, fuori dal caos, e diremmo anche della calura metropolitana, si trova un angolino di tradizione e arte, nuovo nuovo di zecca (aperto lo scorso 24 giugno), dove poter assaggiare piatti dai sapori antichi che ripercorrono l’Italia centrale, conditi da una terrazza meravigliosa vista lago di Bracciano.

Stiamo parlando del Salotto Belvedere, già il nome lascia intuire cose meravigliose che qui vi descriviamo.

Locale

Per i più audaci, che non si fermano solo a trastullarsi sulle rive del lago ma hanno voglia di salir ad esplorare il borgo antico di Bracciano camminando all’ombra del Castello degli Odescalchi, percorrendo il vicolino che porta al belvedere, sotto dei profumatissimi tigli troviamo, appunto, il nostro Salotto, che ci accoglie con la sua terrazza imponente. Terrazza ad angolo, come se fosse la prua di un nave, diretta verso le acque calme del lago, pronta a far salire a bordo  tutti quei viaggiatori curiosi di esplorare le rotte dei sapori genuini.

ph credit Giada Spera e Cosimo Trimboli

Come appunto si intuisce dal nome, ci si immerge letteralmente in un grazioso salottino d’epoca, suddiviso in due piani: al piano di sopra troviamo un ambiente interno dove ogni seduta è  diversa dall’altra, un grande camino in pietra, mobilio d’antiquariato studiato nel minimo dettaglio, lampadari e abat jour liberty, bicchierini di cristallo, piatti in porcellana con disegni che ricordano delle storie antiche, le storie dei nonni raccontate in qualche bel pranzo di famiglia. Sempre allo stesso piano è possibile pasteggiare anche in terrazza che in effetti è il pezzo forte perché la vista del lago fa da protagonista.

ph credit Giada Spera e Cosimo Trimboli

Al piano terra invece si trova l’imponente cucina a vista, e un magnifico spazio outdoor. Quest’ultimo è arricchito da poltroncine retrò verde  cobalto che riprendono i colori del locale, lanterne orientaleggianti e alberi vicini che fanno da cornice alla piazzetta (anche questa vista lago, affacciandosi dal muretto).

 

ph credit Giada Spera e Cosimo Trimboli

ph credit Giada Spera e Cosimo Trimboli

Cucina

ph credit Giada Spera e Cosimo Trimboli

Per quanto riguarda la cucina del Salotto, sicuramente possiamo dire che anche ai fornelli come nel mobilio, si segue il fil rouge della tradizione italiana, mixando l’antico con il moderno, assaporando le attenzioni date da quei sapori che ricordano tanto l’aria di casa.

ph credit Giada Spera e Cosimo Trimboli

Infatti il loro menù è stagionale studiato con 5 – 6 scelte per tipologia di portata. Sicuramente la protagonista principale è la carne (specialmente sulle lunghe cotture in inverno) con un occhio di riguardo ai veri arrosticini abruzzesi, ma anche pesce di lago (vista la location) senza dimenticare i vegetariani e gli intolleranti in modo da accontentare diversi tipi di esigenze.

ph credit Giada Spera e Cosimo Trimboli

L’utilizzo di ingredienti del territorio, ricercati e di qualità -Km 0, IGP, DOP e STG utilizzati dai cuochi (attenzione cuochi non chef, per sottolineare ancora una volta la genuinità e semplicità del Salotto) si assapora in tutto. Noi ci siamo innamorate di alcune mini ciambelline dolci che accompagnano gli mari finali, che scanzateve proprio  ( per non parlare dei dolcetti tipici abruzzesi assaggiati in via del tutto eccezionale da leccarsi i baffi).

ph credit Giada Spera e Cosimo Trimboli.

Infine la carta dei vini è stata scelta in base al concetto che c’è dietro al menù, non eccessivamente ampia per non perdersi ma ricca di qualità e di prodotti appositamente scelti per valorizzare . Ovviamente, essendo un po’ di parte, ci hanno molto colpito le cantine abruzzesi.

ph credit Giada Spera e Cosimo Trimboli

Street style

Come dress code delle serate estive al Solotto vista lago, ho pensato di abbinare:

  • per i colori delicati, per quell’aria elegante e allo stesso tempo leggera, una maxi gonna svasata a rigoni diPoupine che non stanca mai

  • per sopportare questo gran caldo, senza sembrare una casalinga disperata grondante, legherei i folti capelli (ovviamente parlo della mia fratta ma sono sicura che noi tutte, liscie e ricce, con questo caldo stiamo sempre con la crocchia in testa dai) con tutti gli scruncy meravigliosi della lamerceriachiari. Una piccola azienda tessile nata agli inizi degli anni ’80 dalle mani sapienti di una nonna sarta. Attenzione alla qualità, scelta di filati pregiati, ricerca e passione assoluta sono i principali aspetti che caratterizzano i prodotti artigianali di questo piccolo brand, proprio come lo spirito che c’è dietro al Salotto Belvedere. Una piccola chicca è che potete personalizzare come volete i vostri accessori.

 

Utili da sapere

Fra gli utili da sapere vi segnaliamo che:

  • i titolari sono due giovani sposini che da sempre hanno avuto il sogno di dare vita ad un ristorante tutto loro. Con passione e fatica ci sono riusciti benissimo, Gioia in sala e Domenico ai fornelli;
  • c’è una particolare attenzione alla cucina tradizionale abruzzese, viste le radici di Domenico (dare un’occhiata al menù per credere).

 

Francesca

iPosticini resume

Score
Cucina
Attività
Street style
Prezzo

Salotto belvedere

Via Fioravanti, 46, 00062 Bracciano RM

Tel: (+39) 320 166 5694

Where is

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.